martedì 12 aprile 2016

ASCOLTA LA LUNA


«Tutte le volte che vedrò la luna, Merry» aveva continuato, «penserò a te e canterò il nostro motivo di Mozart. Fai lo stesso anche tu, così tutte le volte che la guarderemo, ovunque ci troveremo, ascolteremo la luna e ci sentiremo a vicenda, e ci penseremo. Promettimelo.»
(Michael Morpurgo, Ascolta la luna)


Buonasera lettori in pantofole! Dopo aver chiacchierato di anteprime e novità, eccomi di nuovo a parlarvi delle mie letture ^^ Ascolta la luna di Michael Morpurgo mi aveva attirato subito con quella sua splendida copertina e quella trama al tempo stesso ammiccante e sibillina. Di Morpurgo poi avevo molto sentito parlare, autore del pluripremiato War Horse (da cui è stato tratto anche un film) e tra gli scrittori per ragazzi più amati in Inghilterra. Insomma, mi sono lasciata tentare ed è stato un colpo di fulmine, ma lo vedremo meglio più avanti. Intanto, iniziamo con la storia:

 

1915, Isole Scilly: Alfie è a pesca assieme al suo papà il giorno in cui degli strani lamenti provenienti dall'isoletta di St Helen's catturano la sua attenzione. St Helen's, poco più che uno scoglio in mezzo al mare, ospitava in un tempo lontano un lazzeretto ma è adesso un luogo desolato e disabitato. Forse Alfie sta sognando? Eppure quella che sente è una voce, la voce di una bambina, una bambina debole e ferita che Alfie e suo padre riescono a portare in salvo. Una vecchia coperta, un orsacchiotto rovinato sono le uniche cose che la piccola sconosciuta ha con sé... ma chi sarà mai? Dalla sua bocca esce una sola parola, Lucy, poi il silenzio. Al villaggio si rincorrono le storie più strambe: che sia un fantasma, una sirena? Ma Lucy la Smarrita è fatta di carne e ossa e Alfie e la sua famiglia hanno deciso di prendersi cura di lei, di riportarla alla vita, anche se questo significherà lottare contro i pregiudizi, contro l'odio che una nazione in guerra cova in grembo. Lucy non parla ma cerca di ricordare, ascolta rapita la musica e guarda la luna, quella luna che le parla di un tempo che fu...



IL MIO PENSIERO
La nonna ci ha reso quel che siamo, con un piccolo aiuto da parte del nonno, va detto. [...] E quindi, quel che segue l'ho scritto per loro, e anche perché è la storia più improbabile e incredibile che abbia mai sentito.
Ci sono libri che ci lasciano carichi di nostalgia, perché quando voltiamo l'ultima pagina sappiamo di dover abbandonare quei personaggi che ormai sentiamo amici, quella storia nella quale ci siamo addentrati e persi... Be', è quello che ho provato dopo aver chiuso Ascolta la luna questa storia improbabile e incredibile che mi ha incatenato il cuore.
Perché Morpurgo ha saputo dosare in maniera eccellente fiction e Storia (sì quella con la S maiuscola), perché ha riversato in un racconto tutto il suo universo narrativo, fatto di avventura mistero e sentimenti. 

La storia di Lucy la Smarrita si svolge negli anni terribili della Prima guerra mondiale, gli anni degli incrociatori e dei sottomarini e il racconto si lega a doppio filo a un evento drammatico quale fu l'affondamento del Lusitania. Considerato il transatlantico più veloce e lussuoso dopo il Titanic, l'incidente del Lusitania scandalizzò l'Europa tutta e spinse inevitabilmente gli Stati Uniti a dichiarare guerra alla Germania... Chi è Lucy? Perché il suo passato, le è celato come un relitto in fondo al mare? Sono domande che piano piano trovano risposta nella narrazione incalzante e avvincente di Morpurgo, impetuosa come l'onda che frange sugli scogli.
Guerra, odio ma anche amore e amicizia sono questi i sentimenti che animano le pagine e muovono i personaggi di Ascolta la luna, personaggi che davvero mi hanno rapito il cuore a partire proprio da Lucy e Alfie che con la loro amicizia (e un aiutino anche da parte di Peg, il cavallo da tiro dell'isola) riusciranno a dissotterrare un passato che credevano perduto.
Poi ci sono Marymoo e Jimbo pronti a combattere contro ogni pregiudizio, il dottor Crow e il suo grammofono, zio Billy, che si crede un pirata, e Brendan che amava la sua grande nave.
Infine, la musica questo personaggio magnifico e delicato, in grado di risvegliare un animo addormentato: La porta sulle scale alle loro spalle si aprì. Lucy comparve sulla soglia, a piedi nudi. Era avvolta nella sua coperta, con in mano il suo orsetto. Attraversò la stanza, andando verso di loro, verso il grammofono. Per alcuni lunghi istanti, si limitò a fissarlo. «Pianoforte» bisbigliò, e poi di nuovo: «Pianoforte.»

Un romanzo per ragazzi che davvero tocca le corde del cuore, un mix di avventura, mistero e sentimenti. Devo dire che riguardo alla scrittura di Morpurgo ho sentito parlare di sentimentalismo, be' la sottoscritta si è davvero emozionata ma nel senso buono del termine! Cinque pantofole per un romanzo che consiglio caldamente, una tra le letture più belle degli ultimi tempi.


Di seguito, tutti i dati del volume uscito per Rizzoli il 1° ottobre del 2015:

MICHAEL MORPURGO

ASCOLTA LA LUNA
(Listen to the Moon)
editore: Rizzoli; pagine: 390; EAN: 9788817082488; copertina rigida: € 16,00 
eBook: € 6,99; acquistalo su: Giunti al Punto

Maggio 1915. Su un'isola disabitata nell'arcipelago delle Scilly, a sud-ovest dell'Inghilterra, Alfie e suo padre trovano una ragazza ferita e confusa, e l'accolgono in casa loro. Lucy - o almeno, questa è l'unica parola che la ragazza ripete - ama la musica e si incanta a guardare la luna ma per il resto non ricorda nulla, nemmeno come è arrivata in Inghilterra. Tra gli abitanti delle isole cominciano così a serpeggiare ipotesi in bilico tra realtà e leggenda: è una sirena, un fantasma... o una spia tedesca? La Prima guerra mondiale infuria, e sospetti e diffidenze crescono di giorno in giorno. Alfie però possiede un'incrollabile speranza nel futuro, e non si arrende. E come Lucy guarda alla luna, che gli svela una storia che lei sola conosce. 

CHI È MICHAEL MORPURGO:
nato a St Albans nello Hertfordshire nel 1943, è tra gli autori inglesi più amati e apprezzati della letteratura per ragazzi. Ha scritto oltre un centinaio di libri e vinto prestigiosi premi. Dal suo War Horse sono stati tratti un musical di grande e duraturo successo a West End e Broadway e il film di Steven Spielberg.



Come avrete capito, la musica ha grande spazio in questo libro. Concludo quindi la recensione con il brano che la piccola Lucy canticchia ostinatamente mentre ogni sera guarda la luna dalla sua cameretta... l'Andante Grazioso dalla Sonata n. 11 per pianoforte di Mozart, qui nell'esecuzione di Alberto Lodoletti.


Nessun commento:

Posta un commento

Accomodatevi, infilate le pantofole e... lasciate un commento!