lunedì 29 giugno 2020

Atti umani


Io ti avevo afferrato la mano e ti avevo tirato avanti, verso la testa del corteo, mentre tu mormoravi fra te e te, in preda a una vacua incomprensione: I nostri soldati stanno sparando. Stanno sparando a noi. Ti avevo trascinato verso di loro con tutta la mia forza, cantando a squarciagola mentre tu sembravi sul punto di piangere. Avevo intonato l’inno nazionale insieme a tutti gli altri, il cuore che mi scoppiava. Prima che mi trapassassero il fianco con quel proiettile incandescente. Prima che quelle facce venissero annullate, cancellate dalla vernice bianca.
(Han Kang, Atti umani)


Buongiorno lettori in pantofole e buon inizio di settimana! È un po’ che non ci leggiamo, ma finalmente ho trovato del tempo per tornare a parlare di letture con voi. In particolare vorrei condividere il mio pensiero su Atti umani di Hang Kang, un libro di una potenza e un impatto straordinari che ho avuto la fortuna di scoprire grazie alla lettura collettiva organizzata da @hyangaksoul. Ormai dovreste sapere tutto della mia nuova ossessione per la Corea e devo dire che il profilo e il blog di hyangaksoul (lo trovate qui) sono sempre fonte di informazioni e storie interessanti e utili, se volete scoprire di più su questo paese e la sua cultura vi consiglio davvero una visita.
Ma torniamo a noi, come vi dicevo Atti umani si è rivelata una lettura davvero intensa, soprattutto perché affronta una pagina difficile, atroce della storia coreana, un ferita mai rimarginata…

lunedì 11 maggio 2020

Beatles


Il delirio inizia a manifestarsi in Gran Bretagna. La conferma arriva il 13 ottobre per il concerto più atteso della Bbc, quello del sabato sera dal Palladium di Londra. Quella sera 15 milioni di spettatori vedono in televisione i Beatles: nulla sarà più come prima. Londra viene bloccata da migliaia di ragazzine in lacrime, i Beatles fanno fatica ad entrare e ad uscire dal teatro. I giornalisti coniano il nome della nuova malattia: beatlemania.  
(Ernesto Assante, Gino Castaldo; Beatles)


Buon inizio di settimana, lettori in pantofole! È un po' che non ci leggiamo ma in effetti in questo periodo non ho avuto tanta voglia di scrivere. Certo, le letture sono proseguite, ma non sono riuscita a mettere i miei pensieri nero su bianco. Sarà colpa di questo periodo strano e difficile che stiamo vivendo fatto sta che il mio umore è come un ottovolante, va su e giù senza soluzione di continuità.
Ultimamente però c'è stata una lettura che mi ha fatto stare davvero bene, che mi ha ammaliata ed entusiasmata insieme, ed è stato tutto merito dei Fab 4, della loro musica e del modo in cui Ernesto Assante e Gino Castaldo mi hanno raccontato la grande epoca dei Beatles... 

mercoledì 8 aprile 2020

Da Netflix a... Itaewon




Buon pomeriggio, lettori in pantofole! Eccomi di ritorno con un post un po' diverso dal solito, complice ancora una volta un K-drama che sto guardando in questi giorni su Netflix: Itaewon Class.
È la storia di un ragazzo che decide di aprire un pub in un quartiere molto particolare di Seul. Be', la trama è ben più complessa e ricca di colpi di scena, come potrete immaginare, ma sebbene alle battute finali, non ho ancora visto tutte le puntate per cui magari ve ne parlerò più diffusamente in un altro momento. A colpirmi moltissimo è stata l'ambientazione della serie, il quartiere Itaewon di Seul per cui mi sono detta: in questo momento il solo modo per mettere da parte le pantofole e indossare le scarpette da viaggio è rappresentato da libri e televisione... perché non documentarsi e partire almeno con l'immaginazione? Ed ecco qua, che ne dite? Volete seguirmi alla scoperta di Itaewon-dong? 

domenica 5 aprile 2020

Memories of the Alhambra (알함브라 궁전의 추억)


Non è la tecnologia la magia che cambia il mondo, ma la fiducia.  
(da: Memories of the Alhambra)



Buona domenica, lettori in pantofole! Oggi parliamo di... K-drama 😎
Ebbene sì, ormai chi mi segue su Instagram ha ben presente questa mia ossessione, e comunque anche sul blog ho già dedicato alcuni post alle serie tv di origine asiatica. Cosa dire, complici questi giorni di pandemia l'intrattenimento made in Korea è diventato una costante e mi ha avvicinato alla cultura coreana e al desiderio di scoprire questo meraviglioso paese. Così ho deciso di condividere con voi le mie visioni e impressioni.
Iniziamo oggi da Memories of the Alhambra, il drama che ha dato in un certo senso l'avvio a questo circolo vizioso e mi ha fatto conoscere quell'ottava meraviglia del mondo moderno che passa sotto il nome di Hyun Bin...