domenica 3 febbraio 2019

Le letture di gennaio 2019



Buona domenica, lettori in pantofole!
Eccomi con il consueto appuntamento del weekend 😊. Questa settimana è tempo di recap e di fare il bilancio delle primo mese dell'anno. Mi hanno tenuto compagnia due letture, Le vergini suicide e Il diner nel deserto, è quindi ancora la letteratura americana a farla da padrone e la mia TBR (questo mese ho viaggiato in Michigan e Utah, ma lo leggerete tra poco).
A completare il quadro di gennaio ho inserito anche due new entries, un paio di romanzi che mi sono stati regalati per il compleanno...

domenica 27 gennaio 2019

Le vergini suicide


Le figlie dei Lisbon avevano rispettivamente: tredici (Cecilia), quattordici (Lux), quindici (Bonnie), sedici (Mary) e diciassette anni (Therese). Statura bassa, glutei rotondi nei jeans, guance pienotte che evocavano come un’eco quella morbidezza posteriore. I loro visi, le volte che riuscivamo a posarvi lo sguardo, ci colpivano come una sorta di rivelazione impudica, quasi fossimo avvezzi a vedere soltanto donne coperte da un velo. Nessuno sapeva spiegarsi il fatto che i Lisbon avessero messo al mondo quelle splendide creature.
(Jeffrey Eugenides, Le vergini suicide)


Buona domenica, lettori in pantofole!
Eccomi di ritorno con una nuova recensione ^^ Oggi vorrei parlarvi di un romanzo che mi ha tenuto compagnia nella prima metà del mese.
Le vergini suicide è da tempo in wishlist, il chiacchierato romanzo di Eugenides mi ha sempre incuriosita sin dai tempi dell'uscita del film diretto da Sofia Coppola (che, strano a dirsi, non ho ancora visto... ma ho intenzione di rimediare a breve). Finalmente, complice la mia TBR, mi sono fatta sotto e devo dire che, per quanto molto particolare, la lettura si è rivelata coinvolgente e disturbante insieme...

sabato 12 gennaio 2019

Il paradiso è per sempre


Il giorno ingrigiva e gravava. Lo smog insozzava il catino di L.A. e celava le Hollywood Hills. L'aria era incancrenita e cancerogena. Il tetto era tinto di tamale. Koreatown era kaliginosa di kalura e Seulforosa. Pico Boulevard brulicava. Era una chiusa dagli occhi a mandorla e un'estrema linea di confine. A sud si spalancava il Congo losangelino.
(James Ellroy, Il paradiso è per sempre)


Buon weekend, lettori in pantofole!
Eccomi con la prima recensione dell'anno. In realtà inizio dalla fine perché ho chiuso il 2018 con il "bastardissimo" James Ellroy ed è proprio del suo Il paradiso è per sempre che voglio parlarvi.
Si tratta di un libro particolare perché raccoglie, in realtà, tre romanzi indipendenti pubblicati da Bompiani rispettivamente nel 2000 (Tijuana, Mon Amour), nel 2005 (Scasso con stupro) e nel 2006 (Jungletown Jihad). Romanzi brevi, racconti lunghi, comunque li si voglia definire di sicuro sono un concentrato di puro Ellroy, non il migliore, ma sempre tossico e letale...  

lunedì 31 dicembre 2018

2018: My Year in Books



Buona vigilia di capodanno, lettori in pantofole! Manca pochissimo e saremo catapultati nel 2019, mancano il cenone e il brindisi di rito e poi via con aspettative e buoni propositi 😉
Intanto salutiamo questo 2018 che è stato più bello che brutto! Non mi posso lamentare: mi ha portato una nuove avventure professionali, nuove conoscenze, un altro bellissimo viaggio con le #minibookriders, tanta musica e tanti libri ^^
Insomma, quasi quasi ti lascio con un po' di nostalgia, caro 2018, e spero proprio che il neonato 2019 sia altrettanto in buona 😊
Per adesso, però, facciamoci un giretto qui su Libri in pantofole con il recap di un anno in mezzo ai libri...