lunedì 26 maggio 2014

Le novità in libreria #72

 
Le novità in libreria è una rubrica a cadenza settimanale che ho creato con lo scopo di parlarvi degli ultimi arrivi sugli scaffali delle nostre librerie. Ogni lunedì vi sottoporrò una scelta tra quelli che più mi hanno colpito.
Buon inizio di settimana lettori in pantofole! Questa sera riprendiamo le consuete abitudini e così Le novità in libreria tornano di lunedì ;-) Anche oggi tre nuovi libri tra quelli che più mi hanno incuriosita tra gli ultimi arrivi sugli scaffali. Inizio con un romanzo che puntavo da un po' (aspettavo la sua uscita) Il caso Eduard Einstein ci racconta il lato poco conosciuto della vita del grande fisico e filosofo e ci parla con la voce del giovane Eduard e con gli spettri della sua mente. Dopo La locanda di Rose Harbor  Debbie Macomber ci conduce nuovamente a Cedar Cove il pittoresco paesino affacciato sull'oceano Pacifico dove sorge il delizioso B&B di Jo Marie. 
E per finire, Torbjorn Overland Amundsen ci svela il segreto dei bambini del Crepuscolo condannati a reincarnarsi ogni 14 anni. Allora che ne dite? Anche questa settimana ce n'è per tutti i gusti... Una buona lettura a tutti!!!

Laurent Seksik
Il caso Eduard Einstein
Sperling & Kupfer
Pagine: 320
ISBN: 9788820056285
€ 17,50

TRAMA: A parlare è Eduard, il figlio dolcissimo, intelligente e – tragicamente – pazzo di Albert Einstein. Amato teneramente eppure abbandonato in un manicomio, è l'unico problema che suo padre non sia riuscito a risolvere. Lui – il genio matematico, il padre della più rivoluzionaria teoria scientifica degli ultimi secoli, l'ebreo scampato per miracolo all'Olocausto, il venerato professore americano, l'uomo impertinente, sempre libero e coraggioso – rimane disarmato di fronte ai primi sintomi, alla diagnosi di follia, all'ineluttabile definitività della perdita. Albert sa di essere impotente, mentre la Storia incombe su di lui e lo costringe a fare una scelta dolorosa, quella della sopravvivenza oltreoceano. Eduard ha vent'anni, ha la vivacità del padre, per il quale nutre un'ironica venerazione, e la consapevolezza di dover fare i conti con una mente troppo grande. Lo pensa, si interroga, si perde nei meandri della propria pazzia, vive fuori dal mondo. Unica figura famigliare a restargli accanto, fino alla fine, è sua madre, che lascia tutto per dedicare l'esistenza a quel ragazzo sfortunato. Padre, madre, figlio: tre voci, tre fili che si intersecano sullo sfondo del Novecento per tessere il lato oscuro nell'epopea di un gigante. Laurent Seksik svela un dramma del profondo dove echeggiano il dolore di una madre, le debolezze dei grandi uomini e i pensieri del figlio dimenticato. Un romanzo struggente che disegna la faccia sconosciuta del celebre scienziato, molto umana e commovente.

Debbie Macomber
Primavera a Rose Harbor
Sonzogno
Pagine: 288
ISBN: 9788845425639
€ 16,00
TRAMA: A Cedar Cove è arrivata la primavera e Jo Marie è impaziente di fi nire il pergolato di rose nel giardino del suo B&B Rose Harbor, al quale si dedica con amore in memoria del marito Paul. La aiuta Mark, l’uomo assunto per lavorare con lei: entrambi chiusi nei propri pensieri, entrambi con un’ombra sul cuore, eppure segretamente confortati dalla presenza l’uno dell’altra. E mentre Jo Marie trascorre la propria vita ritirata, alla porta compaiono nuovi ospiti, ognuno con una storia da raccontare e qualche pena da guarire, richiamati dalla magia di quel luogo così speciale. Tra questi c’è Annie Newton, venuta a organizzare le nozze d’oro dei suoi nonni. Pur presa dai preparativi della festa, Annie fatica a superare il dolore per la recente separazione dal fidanzato. Per di più, le tocca rivedere Oliver Sutton, di cui era stata lo zimbello da bambina. C’è poi la ricca donna d’affari Mary Smith, piena di successi nella sua attività, eppure accompagnata, ora che è malata, da un unico rimpianto: avere rinunciato, vent’anni prima, al grande amore della sua vita. È tornata a Cedar Cove per farsi perdonare. Perché in quella tranquilla cittadina in riva all’oceano soffia l’energia giusta per rimettere l’esistenza di ogni personaggio sui binari da cui era deragliata.

Torbjorn Overland Amundsen
I bambini del crepuscolo
Salani
Pagine: 450
ISBN: 9788867157389
€ 16,90


TRAMA: Domani, come sempre, Arthur morirà e si sveglierà nel corpo di un neonato da qualche parte nel mondo. Ha un’intelligenza e una memoria prodigiose e ha accumulato un sapere smisurato in settemila anni di reincarnazioni. È uno dei ‘Bambini’, individui che non diventano mai adulti, ma migrano da un corpo all’altro ogni quattordici anni. Sono sparsi in tutto il pianeta e comunicano attraverso un network segreto e altamente tecnologico. Il loro sapere è custodito in una biblioteca che raccoglie decine di migliaia di libri e si trova in un luogo segreto a Parigi. Nathaniel, un brillante studente universitario americano, ha elaborato un algoritmo che permette di individuarli, e da ora in poi la sua vita non sarà mai più la stessa. Ben presto, infatti, si trova catapultato insieme ad Arthur dalla Norvegia a Parigi, dal Galles al Parco di Yellowstone, per cercare di fermare Paolo, un Bambino capace di un odio divorante e deciso a distruggere il mondo.
Un grande intreccio, a metà fra il thriller e il mondo fantastico della tradizione del Nord Europa. Un fantasy innovativo e originale, con un ritmo scandito da una suspense inesorabile, alternata alle riflessioni del protagonista sulle scelte drammatiche che è chiamato a compiere. Un romanzo ricco di atmosfera e di suggestione, erede della grande tradizione di Philip Pullman e Jostein Gaarder.

1 commento:

  1. "I bambini del crepuscolo" mi sembra davvero interessante! :)

    RispondiElimina

Accomodatevi, infilate le pantofole e... lasciate un commento!