lunedì 20 aprile 2015

LE NOVITÀ IN LIBRERIA #107


Le novità in libreria è una rubrica a cadenza settimanale che ho creato con lo scopo di parlarvi degli ultimi arrivi sugli scaffali delle nostre librerie. Ogni lunedì vi sottoporrò una scelta tra quelli che più mi hanno colpito.


Buon inizio di settimana lettori in pantofole! Eccomi qua già in posizione e bella rilassata per il nostro appuntamento settimanale con le novità in libreria ^^ Siete curiosi di conoscere i tre romanzi che ho scelto oggi?
Inizio con Le fragili attese di Mattia Signorini che ci racconta della pensione Palomar e delle vite che le ruotano attorno. Sono rimasta incantata da questa frase: ... persone ferme ai margini di un mondo che corre troppo veloce, in attesa che arrivi qualcosa, forse un treno che li porti via, verso una direzione qualsiasi, prima che sia troppo tardi... insomma questo libro mi incuriosisce molto e credo proprio che mi farò portar via da quel treno ;-)
Aurélien Molas ci conduce in uno strano orfanotrofio presso il Delta del Niger. Qui, un giorno, arriva Nais una bimba affetta da una strana malattia e per questo considerata una strega portatrice di sventura...
E per finire un libro con baffi e coda ^^ Da brava "gattara" potevo restare impassibile davanti a Il potere del miao? Marina Mander ci racconta tante storie: vere, verosimili o assolutamente fantastiche ma con in comune sempre quel paio di baffi e quelle sornione fusa di sottofondo...
E con questo chiudo l'appuntamento del lunedì... si accettano commenti! ;-)

Mattia Signorini
Le fragili attese
Marsilio
pagine: 249
EAN: 9788831720892
€ 17,00


TRAMA: Questa è la storia della Pensione Palomar, un vecchio stabile a due piani nel quartiere periferico di una grande città. Osservandola dalla strada, incastrata tra due palazzi, sembra appartenere a un tempo che non è più. È la storia di Italo, il proprietario, che a quasi ottant'anni ha deciso di chiudere per sempre. Osserva passare gli ultimi giorni seduto dietro al bancone, mentre rilegge vecchie lettere d'amore scritte da una ragazza negli anni Sessanta. È anche la storia dei suoi ultimi ospiti: Guido, un professore d'inglese che deve insegnare a parlare a una bambina muta; Lucio Ormea, un uomo alla ricerca del padre che non vede da quando era piccolo; Il generale in pensione Adolfo Trento, convinto che la soluzione di ogni pace stia nella guerra; Ingrid, un'arpista con il polso spezzato che lavora come cassiera al supermercato e di notte si accompagna a uomini conosciuti per caso; e infine la domestica Emma, che ha fatto della Pensione Palomar la sua casa da ormai troppo tempo. Sono tutte persone ferme ai margini di un mondo che corre troppo veloce, in attesa che arrivi qualcosa, forse un treno che li porti via, verso una direzione qualsiasi, prima che sia troppo tardi. Mattia Signorini ci regala un delicato e intenso romanzo sulle attese in cui, tra speranze e delusioni, capita che la nostra vita si incagli. Attese spesso lunghe, fragili, a volte senza fine.


Aurélien Molas
I fantasmi del Delta
Mondadori
pagine: 320
EAN: 9788804650300
€ 24,00


TRAMA: Delta del Niger, estate 2003. Padre David, un prete poco convenzionale che dirige un orfanotrofio nel cuore della Nigeria, riceve la visita di una donna che gli porta Nais, una bimba affetta da una misteriosa malattia, chiedendogli di accoglierla e proteggerla. Da quel momento, la vita di padre David e quella della bimba cambieranno per sempre. Tutti infatti vorrebbero impadronirsi di questa creatura che possiede una rarissima caratteristica genetica che le impedisce di invecchiare, mentre gli abitanti del luogo, vedendola diversa, la considerano una strega portatrice di sventura. Le implicazioni scientifiche che possono aprire nuovi orizzonti per la ricerca, ma soprattutto le prospettive economiche in gioco, muovono personaggi senza scrupoli pronti a ogni tipo di violenza pur di mettere le mani sulla bambina il cui DNA potrebbe cambiare il mondo. Il prete, con l'aiuto di due medici francesi e di un'infermiera americana che lavorano per Medici senza frontiere, farà di tutto per proteggerla, e i quattro si troveranno coinvolti in una spietata caccia senza esclusione di colpi. Thriller e romanzo d'avventura al tempo stesso, I fantasmi del Delta ci trascina in una storia palpitante che mescola con ritmo e suspense le atmosfere noir alle tematiche di grande attualità che affliggono l'Africa contemporanea, raccontando i retroscena delle associazioni umanitarie con le loro contraddizioni, ma soprattutto l'eroismo di uomini alle prese con un paese devastato dallo sfruttamento selvaggio del territorio da parte delle multinazionali del petrolio, dove proliferano intrighi politici, corruzione e mercenari spietati, mentre la povertà e le malattie decimano la popolazione.


Marina Mander
Il potere del miao
Mondadori
pagine: 144
EAN: 9788804650249
€ 14,00


TRAMA: «Amare il prossimo come se stessi: non di più, né di meno»: in questo atteggiamento al tempo stesso di sublime narcisismo e di infinita generosità è racchiuso il vero potere del miao. Chiunque abbia condiviso la vita con un gatto per un periodo breve o lungo non potrà che riconoscerlo. I gatti «sono poco interessati alle dinamiche del potere, non si sentono né superiori né inferiori a nessuno, non comandano e non si fanno comandare, al massimo si divertono a disubbidire, fanno davvero fatica a capire perché gli umani si affannino tanto nelle questioni di supremazia, quando, dal loro punto di vista, basterebbe sostituire la parola potere con la parola benessere e tutto filerebbe liscio come un bel pelo appena spazzolato. Perciò sono molto interessati a quello che possono fare per il proprio benessere e per quello di chi gli sta vicino. Se il benessere si trasforma in malessere, preferiscono andarsene, non trascinano matrimoni falliti per anni. E non ingaggiano infinite battaglie legali per gli alimenti perché sanno che, anche su una strada, saranno capaci di procurarsi qualcosa da mangiare». Marina Mander, gattofila di lungo corso, viaggia attraverso mille storie personali, letterarie, fantastiche o di cronaca, costruendo una suite intessuta di memorie, fiabe, riflessioni argute, scorci di irresistibile humour ed emozione. Con grazia sorniona e con lo sguardo acuto di chi sa vedere anche nel buio dà vita a un libro che si legge come un romanzo ed è, insieme, una dichiarazione d'amore e una profonda riflessione sulla rete invisibile di senso (e di sensi) che ci lega ai nostri ineffabili amici felini.

11 commenti:

  1. Quello di Mattia Signorini mi ha subito colpito!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Idem, storia davvero intrigante!

      Elimina
  2. Le fragili attese mi ispira davvero molto :)

    RispondiElimina
  3. Il potere del Miao ha una cover bellissima! XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, infatti e sembra promettere anche delle belle storie!

      Elimina
  4. Le fragili attesa mi hanno colpito fin dalla presentazione fatta nel blog. E' interessante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì non ho ancora letto niente di Signorini e credo che questo potrebbe essere il romanzo giusto per iniziare!

      Elimina
  5. Ciao Jerry!
    Era un po' che non passavo dal tuo blog e prima di tutto devo farti i complimenti per la nuova grafica *w* Davvero molto primaverile.
    Tra i libri che hai citato sicuramente mi ispira molto Le fragili attese. Vado a cercarmi qualche notizia in più su questo romanzo :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Annie grazie mille, carissima! Sì anche io sono rimasta fortemente colpita da questo romanzo tanto che l'ho richiesto alla CE ^^

      Elimina
  6. Vorrei tanto leggere quello di Signorini, mi sa che ci farò un pensierino, anche se, fino al salone del libro non compro più nulla!!

    RispondiElimina

Accomodatevi, infilate le pantofole e... lasciate un commento!